Nunavut

LAVORO IN CANADA

Nunavut - Offerte di lavoro in Canada, permesso di lavoro e regime fiscale

lavoro in canada

Nunavut

Ci troviamo nella regione più estesa e più disabitata del Canada. Un insieme di isole quasi disabitate e un oceano di ghiaccio. Il territorio è talmente all'estremo in termini di condizioni climatiche da aver scoraggiato persino i colonizzatori. Tormente, freddo, rete stradale praticamente inesistente rendono un viaggio qui un'esperienza davvero per pochi. Ma questi pochi avranno il privilegio di vivere e visitare un luogo che resta unico per fascino e magia.

E qui siamo davvero nel cuore di una delle maggiori culture native del Canada, gli Inuit che giunsero qui circa mille anni fa, provenienti dalla vicina Alaska. La loro esistenza fu prevalentemente nomade, avendo dovuto adattarsi agli spostamenti della selvaggina. Questo tipo di vita è stata anche quella che ha portato gli inuit a crearsi una notevole e sapiente cultura materiale, senza la quale non avrebbero potuto sopravvivere alle difficili condizioni climatiche. Il primo europeo ad avventurarsi fino a qui fu Martin Frobisher, nel 1576 alla ricerca del mitico Passaggio a Nord Ovest. Altri esploratori si spinsero qui, insieme a balenieri senza scrupoli e missionari indomiti. Ma la loro presenza fu talmente sporadica da non aver avuto quasi nessun tipo di impatto sugli inuit.

Fu con la Seconda Guerra Mondiale che questa regione conobbe alcunemodifiche geopolitiche. Il Canada si accorse di quale importanza strategica poteva rivestire questa zona e, come spesso accade, negli anni cinquanta, gli inuit furono costretti a trasferirsi altrove. Ma questa coraggiosa popolazione non rinunciò mai all'idea di poter avere una maggiore autonomia. Fu così che dopo lunghe negoziazioni, nel 1999, il Nunavut venne separato dai Nothrwest Territories. Questo orgoglio nativo è testimoniato anche dalla lingua: qui la lingua parlata quasi esclusivamente è l'inuktitut. Molti anziani e bambini conoscono solo questa e non l'inglese o il francese.

Il territorio, immenso, del Nunavut consiste per oltre la metà di quelle che sono chiamate "terre sterili", rocce e tundra attraversate dai fiumi Thelon e Kazan. L'altra metà del territorio è composto da un insieme di isole che con Ellesmere Island arrivano fino al Polo Nord. In un territorio così non è difficle immaginare che tipo di clima possa esserci: neve da settembre a giugno. Da luglio a metà agosto si ha un aumento delle temperature che, comunque, restano attorno ai 15 gradi. Vi sono state anche punte di trenta gradi ma anche tormente di neve a luglio.

L'unico modo per raggiungere questi territori è l'aereo, dal momento che strade non ne esistono. Iqaluit, la capitale, è collegata giornalmente con voli da Ottawa e Montreal anche se i prezzi non sono particolarmente economici. Ma non c'è altro modo di raggiungere questi posti. I periodi migliori per spingersi fino a qui sono i mesi di luglio e agosto; aprile a maggio sono i mesi ideali per chi volesse provare l'avventura di viaggi in slitta e giugno è il mese magico e suggestivo del sole a mezzanotte.



Non è una terra facile questa, ma un viaggio a queste latitudini può davvero rappresentare un'avventura umana oltre che turistica, indimenticabile e unica.



Scrivici se hai domande o commenti sul Canada

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nome *

Email *

Commento